COMUNICATI


21 GIUGNO 2018
*** 7 ANNI DI ITALUS ***
Il Solstizio d'Estate per noi rappresenta un giorno particolare, 
infatti era il 21 giugno del 2011 quando registrammo la Italus Associazione Culturale Wicca.
Quest’anno ricorrono 7 ANNI dalla fondazione, sette anni di vita associativa, 
sette anni di attività e di esperienza.
Per l'occasione abbiamo scritto un "comunicato" speciale, un resoconto di questi 7 Anni 
che potrete leggere al seguente link:
Grazie per il vostro affetto !


10 APRILE 2018
*** GIORNATA DELLA TERRA - EARTH DAY 2018 ***

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Oggi è il Giorno della Terra, dovremmo ogni giorno amare e rispettare questo speciale Pianeta, oggi almeno oggi abbiamone cura... è una follia sprecare i grandi doni che la Terra e il Cielo ci offrono ogni giorno! Ricordati che gli alberi rimangono intatti se tu te ne vai, ma tu no, qualora se ne vadano loro.                                                                                 Felice Giornata della Terra !

10 APRILE 2018
*** CHIUSURA - PROGETTO TEMPLUM ***

Dopo 6 Anni chiudiamo il il “Progetto Templum”, tale progetto fu ideato con l’itnento di raccogliere in un blog e far conoscere i Templi o più in generale i Luoghi legati al culto delle spiritualità Neopagane.                                            Era un Progetto legato alla “Petizione Neopgana”, con il quale raccogliemmo più di 100 firme cartacee.                                                                                  Riteniamo che gli obiettivi non siano stati raggiunti, e quindi decidiamo di chiuderlo. Ringraziamo le associazioni e gruppi che vi hanno aderito.        Resterà comunque aperto il Blog, che aggiorneremo a breve per l’ultima volta:  http://progettotemplum.blogspot.it/p/templum.html
8 MARZO 2018
*** GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA ***

La Giornata Internazionale della donna (conosciuta comunemente anche come “festa della donna”) non si è sempre festeggiata l’8 marzo: la prima giornata della donna fu organizzata dal Partito socialista americano il 28 febbraio del 1909 e fu una manifestazione in favore del diritto di voto femminile.
Dopo la manifestazione del 1909 negli Stati Uniti, alla Seconda Conferenza internazionale delle donne, organizzata nel 1910 a Copenaghen, si discusse di istituire una festa ufficiale, senza però stabilire una data precisa. 
La prima Giornata internazionale della donna ad essere festeggiata un 8 marzo fu quella del 1914, forse perché quell’anno era una domenica. Tre anni dopo ci fu un’altra manifestazione, sempre avvenuta l’8 marzo, nella quale le donne della capitale dell’Impero russo, San Pietroburgo, protestarono per chiedere la fine della guerra. 

LEGGENDE
Negli anni si sono diffuse leggende e storie infondate sulla nascita della Festa della donna. Una delle più comuni sostiene che venne istituita per ricordare un incendio che uccise centinaia di operaie di una fabbrica di camicie a New York l’8 marzo 1908. Quest’incendio non avvenne mai, in realtà: ce ne fu uno il 25 marzo del 1911 nel quale morirono 140 persone, soprattutto donne immigrate italiane e dell’Europa dell’Est, ma non fu davvero all’origine della festività.

LA MIMOSA
In moltissimi paesi è tradizioni regalare fiori alle donne l’8 marzo ma la relazione tra i fiori di mimosa e la Festa della donna c’è solo in Italia. 
L’Italia era appena uscita dalla guerra e molti si trovavano in condizioni economiche precarie e avrebbero avuto molte difficoltà a procurarsi le violette. Tra loro c’era Teresa Mattei, una ex partigiana che negli anni successivi avrebbe continuato a battersi per i diritti delle donne. Di lei è diventato leggendariouno scambio che ebbe con un deputato liberale a proposito della parità tra uomini e donne all’interno della magistratura: «Signorina, ma lei lo sa che in certi giorni del mese le donne non ragionano?», chiese il deputato. E lei rispose: «Ci sono uomini che non ragionano tutti i giorni del mese».
Mattei, insieme a Rita Montagna e Teresa Noce, propose di adottare un fiore molto più economico, che fiorisse alla fine dell’inverno e che fosse facile da trovare nei campi: da qui nacque l’idea della mimosa. Anni dopo, in un’intervista Mattei disse: «La mimosa era il fiore che i partigiani regalavano alle staffette. Mi ricordava la lotta sulle montagne e poteva essere raccolto a mazzi e gratuitamente». 

LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA È STATA ISTITUITA PER RICORDARE SIA LE CONQUISTE SOCIALI, ECONOMICHE E POLITICHE, SIA LE DISCRIMINAZIONI E LE VIOLENZE DI CUI LE DONNE SONO STATE E SONO ANCORA OGGETTO IN QUASI TUTTE LE PARTI DEL MONDO.

Quest’anno (2018) in occasione della Giornata internazionale della Donna, in Italia e in più di 70 paesi del mondo, è stato organizzato un grande sciopero delle donne per protestare contro le forme di disuguaglianza tra uomini e donne. 

AUGURI A TUTTE LE DONNE, RICORDATE CHE I VOSTRI DIRITTI DOVETE RIVENDICARLI TUTTO L’ANNO, APPENA AVETE IL SENTORE (comprovato) DI VIOLENZA O DISCRIMINAZIONE DI GENERE DOVETE DENUNCIARE !
DONNE TESTA ALTA SEMPRE !

ITALUS Associazione Culturale Wicca
www.italus.info 


24 FEBBRAIO 2018
*** GIORNATA DELLA MEMORIA PAGANA 2018 ***

II 24 febbraio del 391 d.C. fu emanato il "Nemo se hostiis polluat", il primo Decreto Teodosiano, questo sancì il divieto di ingresso nei Templi, proibì di avvicinarsi ai Santuari e di adorare statue o manufatti non cristiani, interrompendo la convivenza pressoché pacifica e tollerante tra i culti politeisti e quello cristiano.
L'Editto proibendo il mantenimento di qualunque culto politeista fece si che il Sacro Fuoco nel Tempio di Vesta (che da secoli ardeva ininterrotto) venne spento, decretando così la fine dell'Ordine delle Vestali. Venne spento, secondo alcune fonti, proprio il 24 Febbraio 391, ecco quindi perché oggi è considerato il Giorno della Memoria Pagana.
Da questo momento il paganesimo (o meglio il politeismo) fu combattuto con ogni mezzo, iniziarono da questo momento ad essere depredati templi, distrutte biblioteche, arsi e giustiziati uomini e donne solo per sostenere idee/culti diversi (da quello cristiano). 
Iniziò un genocidio perpetuato per secoli, iniziato con una “caccia” alla conversione forzata dei “pagani”, finito per essere una “cacci” a alle eresie e alla stregoneria.

NOI VOGLIAMO RICORDARE QUESTO EVENTO PERCHÉ' NON VOGLIAMO CHE SI RIPETINO ERRORI/ORROI DEL PASSATO!
Allo stesso modo Noi non inneggiamo all’Odio o al Rimorso verso i Cristiani, siamo convinti che il dialogo e il rispetto siano le strade essenziali e migliori. 

Non siamo contro i monoteismi, non ci sentiamo minacciati e non ci poniamo come antagonisti, vogliamo però con questo ricordare alcuni avvenimenti storici, per evitare che l’oblio di alcuni fatti sanciscono il ritorno di comportamenti malsani.

PER un Maggiore APPROFONDIMENTO su questo Giorno VI CONSIGLIAMO DI CONSULTARE LA NOSTRA RIVISTA ARTEMISIA (gratuita), da pag.37: 

* ITALUS Associazione Culturale Wicca
www.italus.info
* Coven wican del Quadrifoglio
www.wicaitalica.blogspot.it 

13 FEBBRAIO 2018
ITALUS Associazione Culturale Wicca
Abbiamo aspettato prima di giungere a questa decisione, ma dopo 7 anni termina il nostro sostegno, sia pubblicitario che di donazioni, alla ONG di OXFAM.
Alla luce di quanto è accaduto relativo allo scandalo OXFAM, che per essere precisi interessa quella inglese e non quella italiana, e non è nemmeno l’unica, nello scandalo sono infatti coinvolte Croce Rossa, Save the Children, la Christian Aid  e altri (per ora tutte britanniche). Per coerenza con la nostra etica, così come abbiamo scelto di non collaborare con associazioni o gruppi che ritengono essere la perfezione o detentori di presunte verità, così noi non sosterremo e appoggeremo più nessuna ONG.
È una questione di etica, di buon senso e coerenza, non è puritanesimo.
Avevamo scelto di sostenere OXFAM proprio per la sua filosofia, per la sua etica, e perché come Associazione siamo sensibili ai problemi sociali, da qui la scelta di affidare una parte delle nostre entrate ad una ONG, ma, amareggiati e delusi, ci sentiamo di prenderne le distanze.
Ci dispiace molto. Alla luce dei tanti scandali che coinvolgono le ONG (vedi pure lo schifo che si perpetua nel Mediterraneo), ci chiediamo seriamente se è possibile che i problemi che affliggono l’umanità possano essere gestiti da associazioni o organizzazioni, che alla fine speculano, usando i fondi destinati agli aiuti umanitari magari per acquistare ville o vacanze per i presidenti o i direttori di tali organizzazioni, ma cosa ancora peggiore è che avvengono in esse abusi sessuali o addirittura orge. Tutto questo è raccapricciante…
Certamente il volontariato è una cosa bella, aiutare il prossimo (direttamente o indirettamente) fa bene, ovvio che non tutte le ONG sono infame e corrotte, ma la gran parte stando ai fatti risulta essere deludente.
Siamo ormai convinti che i problemi sociali devono essere risolti dalla politica, e non da ONG o Associazioni.
Prendete pure le distanze quando un’Associazione o una ONG vuole cambiare il mondo, e solo un lupo travestito da agnello, il Mondo si Cambia e si Migliora solo se ognuno di Noi singolarmente cambia e migliora, bastano piccoli gesti per iniziare il cambiamento, di questo ne siamo ormai convinti.
È più sicuro offrire del cibo o degli indumenti ai bisognosi che si possono incontrare nei nostri quartieri, che fare donazioni ad ONG che alla fine speculano sulla miseria e le disgrazie umane (vivono di questo).
Ci dispiace aver dovuto scrivere questo post, provvederemo al più presto a cancellare dal nostro sito e dalle nostre pagine ogni riferimento ad OXFAM.

Per maggiori info sul suddetto scandalo potete consultare il seguente link:
http://www.repubblica.it/esteri/2018/02/11/news/scandalo_oxfam_ministro_gb_e_fallimento_morale_-188613058/

Grazie e perdonateci se ci siamo cascati anche Noi.
ITALUS Associazione Culturale Wicca
www.italus.info


10 FEBBRAIO 2018
Per Non Dimenticare, erano Uomini e Donne anche loro.
10 Febbraio - Giorno del Ricordo delle Foibe.. Mai Più !


27 GENNAIO 2018
Non dimentichiamo!


02 GENNAIO 2018
Buon Anno e sereno 2018!
Con questo nuovo anno la ITALUS Associazione si avvia a compiere 7 Anni!
Concludiamo un 2017 molto bello per le attività Associative, per la prima volta abbiamo superato i 110 Tesserati Italus.
Abbiamo organizzato molti eventi, molti incontri, anche quest’anno abbiamo organizzato l’Italus Weekend, che riproponiamo a maggio 2018.
Potremmo fare un lungo elenco di quello che abbiamo fatto, ma sarebbe noioso, perché sono davvero tante le cose che in un anno facciamo.
Ci soffermiamo solo a sottolineare la nostra gratitudine nei vostri confronti, voi che ci seguite.
Abbiamo detto che la Italus ha superato i 110 tesserati e senza pagare la pubblicità su Facebook (cosa che fanno molti) abbiamo superato di gran lunga i 1000 like, ma non sono i numeri che ci rendono orgogliosi, no, ciò che ci gratifica e ci rende fieri della Italus è il vostro affetto, i vostri grazie che ci arrivano tramite la mail o i messaggi sulle nostre pagine social.
Per noi la Italus è un hobby, ci piace incontrare nuova gente, ci piace confrontarci alla pari con voi, ci piace comunicare/trasmettere ciò che noi in privato abbiamo approfondito, tramite corsi e studi,  e notare il vostro positivo riscontro ci rende soddisfatti, anche quando magari tutto questo ci costa un po' di fatica.
Sappiamo che qualcuno ci “copia” (ci fa piacere questo), altri parlano bene di noi altri un po' meno,   qualcun altro si chiede come facciamo oppure cerca di “carpire” ciò che proponiamo, altri ci chiedono chi sono i nostri “maestri” (non siamo e non abbiamo maestri o guru) . Siamo consapevoli di tutto questo, è il tipico “modus operandi all’italiana maniera”, non ci da fastidio, anzi da una parte ci fa pure piacere, quindi non ci turbano queste dinamiche.
Ciò che a Noi importa è il vostro affetto; GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE!
Noi continueremo così sulla nostra strada ad accompagnarvi anche quest’anno.
Anzi, abbiamo avviato (dopo un periodo di pausa) la Italus Edizioni, ora vendiamo i nostri libri anche nella grande distribuzione, quindi aspettatevi qualche novità a riguardo.
Che dire, a tutti un sereno 2018 e una buona lettura di Artemisia.
Ancora Grazie!


18 - DICEMBRE 2017
La ITALUS Associazione Culturale Wicca
Augura alla comunità wiccan / pagana italiana un felice Solstizio e ogni bene, che sia felice e sereno!
Alla comunità cristiana auguriamo un felice e sereno Natale!
A tutti un caloroso Augurio e Buone Feste,
ringraziandovi per l'affetto che ci avete dimostrato anche in questo anno!
Grazie e a Presto!

25 - NOVEMBRE 2017

In occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne (25 novembre), vogliamo contribuire nel nostro piccolo ad una sensibilizzazione contro questa barbarie.        Oltre cento donne in Italia, ogni anno, vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. 
E' una vera e propria Strage!
Nel 2016 se ne sono contate 120. Anche nel 2017 la media è di una vittima ogni tre giorni. 
Negli ultimi dieci anni le donne uccise in Italia sono state 1.740, di cui 1.251 (il 71,9%) in famiglia.
Sono 3 milioni e 466 mila in Italia, secondo l'Istat, le donne che nell'arco della propria vita hanno subito stalking, ovvero atti persecutori da parte di qualcuno. Di queste, 2 milioni e 151 mila sono le vittime di comportamenti persecutori dell'ex partner. Ma il 78% delle donne che ha subito stalking, quasi 8 su 10, non si è rivolta ad alcuna istituzione e non ha cercato aiuto. 
Denunciate, non abbiate paura!
Ai femminicidi si aggiungono violenze quotidiane che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, rischiano di fare altre vittime: sono infatti migliaia le donne molestate, perseguitate, aggredite, picchiate, sfregiate. Quasi 7 milioni, secondo i dati Istat, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso. 
In tutto il mondo, si stima che circa il 35 per cento delle donne abbia subito violenza, sessuale e non, almeno una volta nella vita. Nel 38 per cento dei casi di omicidi di donne, il colpevole è il partner.
Le bambine Già sposate con un uomo (solitamente molto più grande) ammontano a 22 milioni circa. 
Nonostante sia un fenomeno che ha registrato una notevole diminuzione dalla metà degli anni Novanta, ogni anno nella sola Africa ci sono 3 milioni di donne e di bambine a rischio di mutilazioni genitali femminili.
Il 42 per cento delle donne vittime di violenza ha riportato lesioni e ferite permanenti.
Tutto questo Non è Sopportabile, bisognerebbe fare qualcosa di concreto….
Basta Violenza sulle Donne!!!

13 - NOVEMBRE 2017

La chiarezza e la sincerità sono le colonne su cui fondiamo il nostro operato, il nostro modo di vivere, che possono essere riassunte in queste piccole regole (che seguiamo nel nostro quotidiano, come persone prima di tutto, e poi nell’approccio che abbiamo nei vostri confronti):

- Non discutere mai degli affari di un altro e non parlare che a proprio nome;
- Rispetta la privacy di tutti e non tradire mai la fiducia di chi ci ha rivelato qualcosa in confidenza;
- Non diffondere mai pettegolezzi sconvenienti sul conto d’altri e allontanarsi da persone o da gruppi che si comportano in tal modo;
- Non offrire mai consigli non richiesti e non discutere mai del nostro punto di vista sulla condizione di altri senza permesso;
- Se qualcuno parla o discute di cose che non ci riguardano, allontanarsi e non origliare;
- Non portare a casa d’altri il peso dei propri problemi parlandone continuamente, a meno che i nostri interlocutori non desiderino consigliarci, allora prestare ascolto del loro consiglio e poi trarre le conclusioni liberamente e indipendentemente;
- Non dire mai bugie o mezze verità, non alterare messaggi.
Infine è importante per Noi l’umorismo e la capacità di ridere di se stessi, queste virtù danno modo di scrollarsi la “seriosità” (intesa come comportamento impostato) che spesso (troppo spesso) maschera l’arroganza e la paura.

Questo non significa che non abbiamo un nostro punto di vista, anzi. Proprio per questo abbiamo preso distanze da alcune dinamiche, finendo a farci scegliere di concentrarci sul nostro operato, notando senza rancore che a volte siamo stati di ispirazione per altri (il che ci gratifica molto). 
In definitiva, a noi importa il vostro affetto, tutto il resto è il nulla… Grazie!
Il modus operandi “campanilistico” e “all’italiana maniera” non è nelle nostre corde, ci spiace…

*** ITALUS Associazione Culturale Wicca
*** *** ***